Bye bye flash

Di Alessandro De Luca, UX Designer

Il tool che utilizziamo per la realizzazione di learning object per la formazione a distanza web based asincrona è figlio di un salto concettuale che abbiamo deciso di compiere in risposta a due cambiamenti fondamentali legati ad una evoluzione tecnologica di fruizione.

Il primo cambiamento riguarda l’abbandono del Flash Player da parte dei principali browser, per anni standard di settore de facto per la fruizione di corsi online. Il secondo più sostanziale, ha a che fare con le tipologie di dispositivi attraverso cui ora è possibile accedere e fruire un corso a distanza, parliamo ovviamente di smartphone e tablet.

Si è reso dunque necessario trovare un nuovo tool di produzione in grado sia di utilizzare linguaggi propri dello sviluppo web (html, css e js) che di consentire un vero e proprio cambio di paradigma nel design dei corsi ponendo al primo posto una fruizione mobile ed una reale ed effettiva responsiveness.

I principali tool a disposizione hanno convertito gli strumenti di sviluppo concentrandosi sull’aspetto della compatibilità dell’output prodotto quasi senza però lavorare su come sta evolvendo l’esperienza utente e la fruizione dei corsi. Ci si trova di fronte così ad una trasposizione quasi a specchio di quello che prima era un oggetto compilato per il flash player, ossia ad un oggetto canvas che punta ad una semplice compatibilità con i principali browser.

Questa trasposizione diretta non può funzionare perchè non accoglie aspetti importanti come una reale ed effettiva responsiveness e non permette di ricevere nel processo di design del corso nuovi paradigmi di sviluppo che devono porre al primo posto un’esperienza utente legata al mobile.

Siamo partiti quindi dalle origini dello sviluppo di strumenti Web Based Training (WBT), fondamentalmente una serie di pagine html collegate tra loro, ponendo però particolare attenzione alle tecnologie ed i linguaggi web in grado di fornire esperienze utente ricche, aumentate, interattive e compatibili con gli attuali standard.

Da qui nasce l’idea di lavorare alla scrittura di un nostro personale prodotto per lo sviluppo di oggetti didattici considerati vere e proprie applicazioni web in grado di essere modulari, scalabili ma allo stesso tempo altamente personalizzabili dal punto di vista del contenuto.  Modulari e scalabili per una rapida risposta alle esigenze di mercato e soprattutto competitivi da un punto di vista economico per tempi ed effort di produzione. Altamente personalizzabili per rimanere al servizio della creatività e del contenuto, vero protagonista dell’oggetto didattico.

Si è presentata dunque per noi una scelta che va a coinvolgere non solo la sfera tecnologica ma anche metodologica nel disegno dell’esperienza dello studente nel pieno rispetto degli obiettivi didattici.

Tecnicamente abbiamo sviluppato un prodotto che sfrutta la potenza di Angular Js a livello di architettura, di programmazione orientata agli oggetti, proprio per raggiungere elevati standard di modularità e scalabilità. Il framework è stato integrato da una libreria scritta ad hoc per gestire funzioni principali come avanzamento, sincronizzazioni audio, integrazioni video, calcolo punteggi, drag and drop etc. e da un modulo SCORM 2004 attivabile in base alle esigenze. Ogni singola schermata, ogni singolo step, può essere gestito invece in modo puntuale come componente dell’applicativo, una sorta di mattoncino che si applica ed integra all’impianto generale. Questi componenti ereditano le regole generali ma possono essere arricchiti di funzioni particolari in base alle esigenze didattiche e attraverso html, css e js specifico.

Il nostro framework di sviluppo ha ormai raggiunto un versionamento stabile e maturo, ma siamo in continua evoluzione con investimenti continui sul prodotto. L’idea è quella di fornire all’instructional designer uno strumento sempre più astratto e versatile unendo standardizzazione e personalizzazione sempre maggiori lasciandolo libero di concentrarsi sul contenuto e su come questo può essere mostrato. L’obiettivo raggiunto è quindi quello di riorientare la progettazione didattica e metodologica del contenuto educativa sulla soddisfazione dei learning needs dell’allievo senza vincoli e limitazioni che derivano dai tool di sviluppo dei contenuti formativi. 

ReMedia Group

Siamo un’agenzia di comunicazione e formazione che ha scelto di dedicare il proprio lavoro al mondo della scienza e della ricerca.

Siamo metodo e innovazione, passione e studio. Sono questi elementi a distinguere il nostro modo di essere e lavorare e proprio grazie a loro riusciamo a semplificare e a dare valore anche al contenuto più tecnico e complesso, a disegnare look&feel coinvolgenti e a dare meticolosa attenzione a tutti i dettagli, costruendo un perfetto equilibrio di contenuto e forma.